Carrello Ordine Home
Consulenze
Settore piscine
Consulenza

Utilizzo di prodotti senza cloro

Troverete in allegato una scheda molto dettagliata su come utilizzare la linea di prodotti senza cloro, per il mantenimento della tua piscina. La linea di prodotti senza cloro è particolarmente indicata per l'utilizzo in piscine frequentate da persone che hanno una allergia al cloro. "Guida Linea Senza Cloro" GUIDA PER IL TRATTAMENTO DELLE PISCINE CON I PRODOTTI DELLA LINEA SENZA CLORO PRODOTTI NON COMPATIBILI La linea di trattamento senza cloro non è compatibile con i prodotti a base di cloro, con gli altri alogeni, con rame e argento, e con l'idrato di sodio. GUIDA ALL'USO E CONSIGLI PER L'UTENTE Scopo di questa guida è di consigliare l'utilizzatore in merito ad una ampia e valida gamma di prodotti dedicati a questo tipo di trattamento. L'insieme delle indicazioni di base dovrebbe essere sufficiente per il trattamento di piscine private e familiari, ed è ricco di spiegazioni pratiche. La linea di trattamento senza cloro rappresenta una concezione diversa del trattamento dell'acqua di piscina e corona una lunga ed approfondita fase di ricerca e di messa a punto grazie alla quale si può trattare l'acqua senza cloro. Il mantenimento in piscina di acqua gradevole, limpida e sana per tutta la stagione è dovuto principalmente a due prodotti: EVERCIL in abbinamento a EVEROXO. IL PRODOTTO BASE DEL TRATTAMENTO: EVERCIL Igenizzante senza cloro per la piscina EVERCIL è a base di Poliesametilenbiguanide. Ha una energica azione contro la formazione di batteri e contro una gamma estesa di alghe, tuttavia lo sviluppo di alcune alghe è difficile da controllare e pertanto si ricorre a EVEROXO per ridurre questo problema al minimo. Una caratteristica molto positiva di EVERCIL è di non consumarsi a causa della permanenza in acqua e questo indipendentemente dalla temperatura e dalla esposizione ai raggi U.V. Ciò significa che il consumo di EVERCIL dipende esclusivamente dall' inquinamento apportato e di conseguenza non c'è spreco di prodotto per altri fattori, in più essendo EVERCIL molto stabile la sua azione persiste nel tempo. L'esperienza ci ha mostrato che per mantenere la Vostra piscina in condizioni ottimali il trattamento con EVERCIL può essere fatto due volte al mese e il trattamento con EVEROXO una sola volta al mese. Tuttavia quando ci troviamo in presenza di un apporto di inquinamento importante e/o di una acqua molto calda, 30°C e più, potrebbe essere necessario un trattamento più frequente di EVEROXO in abbinamento a EVERSAN AL - CIL. I due prodotti Vi sembreranno più facili da utilizzare in quanto Vi eviteranno delle operazioni di miscelazione poco pratiche, degli odori sgradevoli e della polvere irritante. La Vostra piscina sarà trattata con prodotti non corrosivi perché alle concentrazioni di impiego normale EVERCIL e EVEROXO non attaccano i materiali impiegati nella costruzione della piscina e degli impianti di trattamento. EVERCIL non dà origine a fenomeni di decolorazione per i costumi ne per i capelli e non irrita gli occhi e le mucose. Essendo inodore non procura alcuna sensazione sgradevole ai bagnanti. Conservazione: EVERCIL è un prodotto estremamente stabile e può essere conservato per un lungo periodo alle normali condizioni di stoccaggio. OPERAZIONI DI TRATTAMENTO DELL'ACQUA ALLA APERTURA DELLA PISCINA Le operazioni di trattamento differiscono secondo l'acqua di alimentazione della piscina e del tipo di filtro, quindi saranno esposte in appositi paragrafi le operazioni specifiche per : 1) Acqua nuova di acquedotto, 2) Acqua nuova di pozzo, 3) Acqua già precedentemente trattata. OPERAZIONI DI TRATTAMENTO PER ACQUA NUOVA DI ACQUEDOTTO 1) Prima del riempimento pulire bene le pareti con un prodotto compatibile quale EVERSAN ACIDO - CIL. Successivamente spazzolare e sciacquare le pareti e mandare l'acqua allo scarico. 2) Riempire la vasca. 3) Immettere nel filtro una soluzione di EVERSAN ACIDO - CIL al 20-30% in quantità tale da coprire di qualche centimetro il letto filtrante e lasciare agire per almeno 12-14 ore. Effettuare un buon controlavaggio del filtro per almeno 8/10 minuti. 4) Calcolare il volume dell'acqua della piscina e della eventuale vasca di compenso, tale dato servirà per un calcolo più preciso della quantità dei prodotti da utilizzare. 5) Mettere in funzione l'impianto di filtrazione, in particolare durante questa fase mantenerlo in esercizio 24 ore su 24. 6) Verificare il pH e regolarlo a pH 7,2-7,6 usando EVERMENO per abbassare il valore o EVERPIU' per alzarlo. 7) Se l'acqua non fosse limpida usare del flocculante EVERSAN FLOC, distribuendolo uniformemente in acqua in ragione di 0,3/0,5 litri ogni 100 m3 di acqua. Le operazioni seguenti sono particolarmente importanti e vanno eseguite con scrupolosità. 8) Immettere EVEROXO in ragione di 10 litri ogni 100 m3 di acqua. 9) Dopo 24 ore aggiungere EVERCIL in ragione di 5 litri ogni 100 m3 di acqua. Un lieve intorbidamento non deve preoccupare anzi è la prova che EVERCIL sta lavorando sulla contaminazione esistente. In ogni caso dopo circa 48 ore l'acqua dovrebbe ritornare limpida. Se ciò non avvenisse aiutare la filtrazione con SURCHLOR TAB FLOC immesso negli skimmer, o nel caso delle piscine a bordo sfioratore immettendo EVERSAN FLOC nella vasca di compenso, in questo ultimo caso l'utilizzo di una pompa dosatrice permetterebbe migliori risultati. 10) Effettuare l'analisi colorimetrica del EVERCIL con l'apposito test kit. La quantità in ppm, di EVERCIL presente in acqua, dovrebbe situarsi fra i 30 e i 45 ppm. Si raccomanda di non superare i 50 ppm per evitare formazioni eccessive di schiuma e spreco di materiale. Si raccomanda di evitare che la concentrazione scenda sotto i 25 ppm perché sarebbe insufficiente per una corretta protezione. 11) Se in questa fase o durante il normale uso, la quantità di EVERCIL presente in acqua si avvicina ai valori minimi, si ripristinano valori desiderati tenendo presente che 1 litro ogni 100 m3 alza il valore di 10 ppm. Ora la piscina è pronta all'utilizzazione ed è possibile riprendere la filtrazione normale con i tempi di interruzione per Voi abituali. Si consiglia comunque di non interrompere la filtrazione durante le ore diurne e di imitare l'arresto alle ore più fredde della notte A titolo indicativo: - con acqua: tra i 18C° e i 25C° tenere acceso l'impianto da 8 a 12 ore, - con acqua tra i 26C° e i 30C° tenere acceso l'impianto da 12 a 20 ore, - con acqua sopra i 30C° limitare l'arresto della filtrazione ai tempi tecnici di riposo, 30/60 min. OPERAZIONI DI TRATTAMENTO PER ACQUA DI POZZO Le operazioni di messa in funzione sono corrispondenti a quelle relative all'acqua di acquedotto, bisogna però tenere presente che l'acqua di pozzo, data la sua natura, può contenere sali di calcio e di magnesio e metalli pesanti in maniera differenziata. E' quindi opportuno impiegare dell' EVERSAN SE - CIL da aggiungere al momento del riempimento per bloccare le precipitazioni di detti sali. Il quantitativo base di EVERSAN SE - CIL di prima immissione è di 2 litri per 100 m3. Per questo tipo di acque è necessario fare l'analisi del ferro con l'apposito test-kit in quanto la presenza dello stesso ci obbliga ad aggiungere un quantitativo supplementare pari a 1 litro per 100 m3 per ogni 0,1 ppm di ferro presente. OPERAZIONI DI TRATTAMENTO PER ACQUA PRECEDENTEMENTE TRATTATA CON CLORO O CON BROMO EVERCIL è incompatibile sia con il cloro che con il bromo è pertanto indispensabile eliminarne ogni traccia prima di aggiungere EVERCIL. Per eliminare il cloro ed il bromo si consiglia di procedere come di seguito indicato. Verificare con l'apposito test-kit se il cloro o il bromo sono presenti.. Se sono presenti immettere EVERCLORMENO in ragione di 1 Kg ogni 100 m3, tale quantità è normalmente sufficiente ad eliminare totalmente il cloro o il bromo. Dopo circa 4 ore verificare con il test kit l'assenza totale del cloro o del bromo. Nella eventualità che si riscontri ancora qualche traccia ripetere l'operazione. Procedere ad un accurato controlavaggio del filtro usando EVERSAN ACIDO - CIL con le modalità previste per il trattamento della piscina con acqua nuova di acquedotto. Infine il giorno dopo assicurarsi che il cloro sia assolutamente assente, usando il solito test kit. Appurato ciò si possono iniziare le operazioni partendo dal punto 4 del trattamento per piscina con acqua nuova di acquedotto e proseguendo fino al punto 11 compreso OPERAZIONI DI TRATTAMENTO PER ACQUA PRECEDENTEMENTE TRATTATA CON IONI RAME-ARGENTO EVERCIL è incompatibile con gli ioni di rame, quindi la piscina deve essere svuotata e pulita a fondo prima di essere convertita al trattamento EVERCIL senza cloro. Le operazioni sono le seguenti: 1) Scollegare o isolare il sistema di ionizzazione, 2) Svuotare la piscina, lavare e spazzolare accuratamente le pareti ed il fondo con EVERSAN ACIDO - CIL, 3) Inviare allo scarico l'acqua di risciacquo, 4) Svuotare ed eliminare la sabbia dal filtro, 5) Pulire i tubi e lavare all'interno il filtro usando EVERSAN ACIDO - CIL lasciarlo agire per 10/12 ore, 6) Sciacquare abbondantemente, 7) Inviare allo scarico l'acqua, 8) Rimettere la sabbia nuova, in quantità adeguata al filtro 9) Riempire la piscina aggiungendo EVERSAN SE - CIL in ragione di 2 litri per 100 m3 di acqua per avere la certezza di bloccare i residui metallici. EVERSAN SE - CIL avrà effetto anche come antiprecipitante dei sali di calcio e magnesio. Ora la piscina è pronta alla conversione e può essere sottoposta al trattamento con EVERCIL partendo dal punto 4 del trattamento per piscina con acqua nuova di acquedotto, fino ad arrivare al punto 11. TRATTAMENTO DI CHIUSURA PER IL PERIODO INVERNALE Ferme restando le operazioni di chiusura generiche, per le piscine trattate con la Linea senza Cloro è opportuno: 1) Fare il controlavaggio del filtro prima della chiusura 2) Controllare ed eventualmente modificare il pH portandolo a 7,2/7,6 3) Aggiungere 10 litri di EVEROXO ogni 100 m3 di acqua 4) Dopo 24 ore circa, aggiungere una quantità di EVERCIL sufficiente ad averne in vasca 50 ppm, dopodiché aggiungere EVERSAN INVER in ragione di 5 litri per 100 m3 5) Lasciare in funzione l'impianto di filtrazione per circa 4/6 ore 6) L'acqua è pronta ad affrontare il riposo invernale. Seguono le solite operazioni di chiusura (pulizia generale, copertura con telo, svuotamento filtro e pompa, ecc. ecc.) Si raccomanda la massima cura nella esecuzione delle operazioni di chiusura che se ben eseguite potranno rendere facile ed economica la successiva riapertura. APERTURA DI UNA PISCINA GIÀ' MESSA A RIPOSO CON LA LINEA SENZA CLORO Le operazioni risultano di maggior efficacia se compiute quando la temperatura non supera i 12/13 C°. Si possono verificare 2 situazioni: CASO A ) Se le precedenti operazioni di chiusura sono state ben eseguite sarà sufficiente procedere come segue: 1) Abbassare leggermente il livello dell'acqua per poter meglio pulire la linea del bagnasciuga con EVERSAN ALCALINO - CIL. 2) Spazzolare le pareti e passare l'aspiratore di fondo, ripristinare il livello dell'acqua, rendere operativi tutti gli accessori e gli impianti, 3) Mettere in funzione l'impianto di filtrazione e fare un trattamento con EVEROXO, in ragione di 10 litri per 100 m3. Lasciare in filtrazione per circa 24/48 ore o comunque fino ad avere un'acqua cristallina. 4) Regolare la quantità di EVERCIL intorno ai 40 ppm. 5) Regolare il pH a 7,2/7,6 6) Se la pulizia del filtro con EVERSAN ACIDO - CIL non è stata fatta prima della messa a riposo adesso non si può più rimandare, quindi procedere ad una accurata pulizia immettendo nel filtro una soluzione di EVERSAN ACIDO - CIL al 30% in quantità tale da coprire abbondantemente il letto filtrante e lasciare agire per almeno 24 ore. Effettuare un buon controlavaggio del filtro per 8/10 min. 7) Regolare i tempi di filtrazione secondo la temperatura. A titolo indicativo con acqua: -tra i 18C° e i 25C° tenere acceso l'impianto da 8 a 12 ore, -tra i 26C° e i 30C° tenere acceso l'impianto da 12 a 20 ore, -sopra i 30C° filtrazione continua limitandone l'arresto ai tempi tecnici di riposo cioè 30/60 min. CASO B ) Se alla riapertura l'acqua appare torbida e di colorazione verdastra ciò significa che nonostante il Vostro impegno e la Vostra buona volontà qualcosa non è andata per il giusto verso e si è avuta una proliferazione di alghe e di batteri. In tal caso sarà necessaria una più articolata procedura di rimessa in funzione. In primo luogo bisogna fare uno svuotamento parziale o totale. In caso di svuotamento totale riprendere le operazioni dal punto 1 del trattamento con acqua nuova di acquedotto fino al punto 11 compreso. In caso di svuotamento parziale: 1) Aspirare l'acqua dalla presa di fondo senza passare per il filtro, 2) Ripristinare il livello dell'acqua, spazzolare le pareti 3) Fare una flocculazione in vasca con EVERSAN FLOC, rimuovere i depositi dal fondo con l'aspirafango senza passare per il filtro ma mandandoli direttamente allo scarico, fare un trattamento congiunto con EVEROXO in ragione di 10 litri per 100 m3 e con EVERSAN AL - CIL in ragione di litri 2 ogni 100 m3 riequilibrare il livello. Nel giro di una settimana l'acqua dovrebbe ritornare chiara, per accelerare l'operazione aggiungere SURCHLOR TAB FLOC. Quando l'acqua è stata ben chiarificata riaggiustare il tasso di EVERCIL intorno ai 40 ppm e il pH a 7,2/7,6. Se la pulizia accurata del filtro con EVERSAN ACIDO - CIL è stata rinviata alla riapertura avere cura di effettuarla perchè questo è il momento. USO DEL TEST KIT PER IL CONTROLLO DEL pH E DI EVERCIL Sciacquare la provetta, immergerla a bocca rovesciata a circa 45 cm dal bordo e a circa 45 cm sotto il pelo dell'acqua, non vicino alle immissioni di acqua, poi raddrizzarla per lasciare uscire l'aria. Buttare l'acqua in eccedenza per portarla al livello della tacca riportata sulla provetta, immettere la pastiglia relativa all'esame che si desidera fare nella appropriata sezione della vaschetta, chiudere ed agitare la provetta fino al completo discioglimento della pastiglia. Si raccomanda di non toccare l'acqua o la pastiglia. Comparare il colore dell'acqua con la scala colore campione traguardando una fonte di luce neutra, prendere nota del parametro esaminato, del valore riscontrato e della correzione da apportare. Si raccomanda di fare un solo esame alla volta. OPERAZIONI DI MANUTENZIONE CORRENTE Si raccomanda la massima attenzione a non utilizzare prodotti incompatibili con la Linea senza Cloro. Si consiglia di effettuare le operazioni di controllo ed i conseguenti interventi alla sera in modo da avere la piscina pronta per il mattino dopo. -Mantenere il pH dell'acqua tra 7,2 e 7,6. Il valore si rileva con il test kit PHMB A pH superiore a 7,6 immettere EVERMENO: 1 Kg ogni 100 m3 abbassa mediamente il pH di 0,1 unità. A pH inferiore a 7,2 immettere EVERPIU': 1 Kg ogni 100 m3 alza mediamente il pH di 0,1 unità. -Il quantitativo di EVERCIL in acqua deve essere mantenuto tra i 30 e i 45 ppm, e normalmente è sufficiente intervenire ogni 15 giorni. Controllare il valore con l'apposito test kit e quando siamo vicino al valore minimo aggiungere EVERCIL calcolando che 1 litro ogni 100 m3 alza il valore di 10 ppm. -Ogni 30 giorni, o ogni 15 giorni se la temperatura è molto calda e la frequentazione molto alta, è opportuna l'immissione di EVEROXO che deve sempre essere fatta in ragione di 10 litri ogni 100 m3 (dosaggi ridotti sono inutili). -Si raccomanda di mantenere la massima igiene del fondo della vasca che verrà pulita con scope aspiranti, mentre la linea del pelo dell'acqua sarà lavata con EVERSAN ALCALINO - CIL, detergente specifico per la linea senza cloro. Tali operazioni saranno effettuate anche per la vasca di compenso, se esiste. Per una filtrazione più efficiente la sabbia del filtro il filtro deve essere liberata da quanto ha trattenuto con un controlavaggio di 8/10 minuti effettuato almeno una volta alla settimana.

Allegato

L'uso dei prodotti senza cloro